Ital_Tag Archive: Martina Malacrida Nembrini

Un Comune anche per le donne?

Con l’avvicinarsi delle elezioni comunali del 5 aprile, ci viene spontaneo cominciare a riflettere sul tipo di cambiamento che vorremmo per il nostro Comune, così da poter poi scegliere le candidate e i candidati che meglio potrebbero rappresentarci e portare a buon fine i nostri obiettivi vedere l’articolo

L’odio ferisce: puniamolo!

Nel 1995 è entrato in vigore l’articolo 261bis che definisce punibile, tramite pena detentiva sino a 3 anni o pena pecuniaria, qualsiasi comportamento pubblico d’incitamento all’odio o alla discriminazione contro una persona o un gruppo di persone per la loro razza, etnia o religione. vedere l’articolo

Doppio Sì per una Svizzera ugualitaria e solidale

Il 9 febbraio a livello federale avremo l’imperdibile occasione di votare su due importanti temi di politica sociale, la cui approvazione porterebbe a una positiva svolta ugualitaria e solidale nel nostro Paese e di conseguenza a maggiore benessere e qualità di vita per tutte e tutti. vedere l’articolo

Comunicato stampa – Kiss in per il Sì

Sabato 1 febbraio 2020 abbiamo manifestato in piazza per ricordarvi di votare Sì per la modifica dell’articolo 261bis del codice penale, che oggi tutela le persone che subiscono discriminazioni razziali e che abbiamo l’opportunità di espandere anche a coloro che affrontano discriminazioni a causa del loro orientamento sessuale. vedere l’articolo

“LA GISO SOSTIENE LAURA RIGET E FABRIZIO SIRICA PER LA CO-PRESIDENZA DEL PS

Comunicato stampa

 

Oggi si è tenuta l’Assemblea straordinaria della Gioventù Socialista Ticino dove abbiamo preso posizione per la prossima co-presidenza del PS Ticino. In primo luogo siamo molto felici che entrambe le candidature per la co-presidenza del PS per la successione di Igor Righini presentino dei/delle giovani GISO (Laura Riget e Evaristo Roncelli). Questa è per noi la dimostrazione del valore che la Gioventù Socialista ha all’interno del PS, segno molto positivo visto che la GISO è il futuro del partito.

Dopo un’audizione con tutti i candidati e tutte le candidate dove abbiamo ascoltato, con interesse e volontà, le loro visioni abbiamo scelto, con una chiara maggioranza, di sostenere Laura e Fabrizio come prossimi presidenti del Partito Socialista Ticino.

Concordiamo con loro che il PS non può continuare ad andare a tentoni nella definizione della sua linea politica. Come Laura Riget e Fabrizio Sirica pensiamo che il PS debba avere una posizione profilata, chiara e che gli permetta di essere chiaramente riconosciuto agli occhi della popolazione. Dobbiamo fare politica di opposizione, dobbiamo essere chiari e identificabili e siamo convinti che ciò ci farà guadagnare elettorato.

Invitiamo dunque tutti/e i/le membri GISO a prendere posizione in favore di Laura e Fabrizio al Congresso del 16 febbraio 2020.

No ai miliardi per gli aerei da combattimento!

Nella sessione invernale del 2019 la maggioranza borghese del Parlamento ha approvato l’acquisto di nuovi aerei da combattimento, a soli cinque anni dalla bocciatura popolare dei Gripen. Una coalizione con in testa il Gruppo per una Svizzera senza esercito, i Verdi e il Partito Socialista ha lanciato il referendum contro il progetto d’armamento più grande della storia svizzera. Firma anche tu il referendum allegato! vedere l’articolo

Un voto per la dignità

Non potersi difendere. In quanti di voi hanno mai provato questa sensazione, questa condizione?
Si tratta di quello che, talvolta, vivono le persone della comunità LGBT quando, a causa del loro
orientamento sessuale, si vedono negare case, posti a sedere in un ristorante, o quando si
sentono insultare sui social e per strada. Lo sapevate? vedere l’articolo

“L’ODIO NON È UN’OPINIONE”

La libertà di espressione deve andare a minare la dignità di un altro essere umano? È questa una delle domande fondamentali da porsi quando si pensa alla votazione sull’estensione della legge antirazzismo, che prevede di estendere gli articoli penali contro le discriminazioni razziali anche all’orientamento sessuale. vedere l’articolo

Poniamo un freno all’omofobia

Il 2020 è cominciato con l’ennesimo atto di violenza contro le persone LGBTQ+, nello specifico con l’aggressione fisica di due ragazzi a Zurigo solo perché omosessuali. Se si naviga sui social sempre più spesso, purtroppo, si possono leggere commenti umilianti, denigratori e diffamatori, rivolti a persone appartenenti alla comunità LGBTQ+, sulla bacheca pubblica. L’odio online sta dilagando, ma ciononostante lo si minimizza perché avviene dietro uno schermo – come se facesse meno male alle persone coinvolte per questo motivo. vedere l’articolo

Le discriminazioni non sono opinioni

Il 25 settembre 1994 il 54.6% dei votanti approvò l’entrata in vigore della norma penale antirazzista, rendendo così punibile odio e discriminazioni basate sulla – passatemi la citazione poco felice del Codice penale – “razza”, etnia o religione. vedere l’articolo

Comunicato stampa – Votazione sull’iniziativa “Più abitazioni a prezzi accessibili” SÌ a più abitazioni accessibili. Stop agli speculatori!

In Ticino gli affitti continuano ad aumentare. Molte famiglie, i giovani in cerca di indipendenza, i pensionati e molti altri fanno fatica a trovare una buona abitazione con una pigione sopportabile. I profitti di pochi pesano sulle spalle di molti. Votando Sì all’iniziativa popolare “Più abitazioni a prezzi accessibili”, il 9 febbraio possiamo cambiare questa tendenza e compiere un importante passo avanti in favore delle inquiline e degli inquilini. vedere l’articolo

Comunicato stampa

Il Parlamento federale ha deciso durante la scorsa sessione di dicembre di consentire l’acquisto di nuovi aerei militari per un importo massimo di 6 miliardi di franchi svizzeri. Questo nonostante il popolo abbia respinto nel 2014 in modo netto l’acquisto dei Gripen per una spesa ben inferiore (3.1 miliardi di franchi). vedere l’articolo

Comunicato stampa

La Gioventù Socialista Ticino è delusa dalla legge sul salario minimo, perché la soluzione che è stata trovata non permette veramente di accedere a una vita dignitosa. A nostro avviso, il salario minimo è urgente perché si tratta di una misura che possiamo attuare contro il dumping salariale e contro la precarietà di chi vive in Ticino. vedere l’articolo

Se ti batte NON ti ama!

Donna*, se lui* è geloso* è perché sei troppo bella*, se ti picchia è perché vuole domarti, se ti stupra è perché lo* hai provocato*. La colpa è sempre tua, sei te che come donna* sei in errore. NO! Questo è solo il frutto di una società machista e violenta, combatti e denuncialo*! vedere l’articolo

Un voto per Marina

 

Il primo turno delle elezioni federali è stato sicuramente marcato dalle mobilitazioni per il clima e dallo sciopero femminista, ridipingendo il Consiglio nazionale di verde e riempendolo di donne come mai era accaduto finora nella storia della Svizzera. Una scelta chiara, che riflette una sensibilità ambientale degna della problematica alla quale siamo confrontati e una frustrazione per le disparità di genere irrisolte a quasi 40 anni dall’introduzione dell’articolo costituzionale sulla parità di genere. Una scelta chiara, ma ancora incompiuta vedere l’articolo

Questa volta per i giovani (ma non solo) votare sarà facile.

Votare al ballottaggio per gli Stati è tecnicamente semplice: la scheda è una sola, i candidati sono quattro e può bastare una crocetta. Questa volta, però, per tutti i giovani preoccupati per l’ambiente e i problemi della gente comune sarà facilissima anche la scelta.Abbiamo imparato dalla buona civica che i politici vanno giudicati non sulla base delle promesse elettorali bensì sulla coerenza delle loro azioni e delle loro decisioni. vedere l’articolo