Samuele Mombelli

 

 

 

 

 

 

 

Mi chiamo Samuele Mombelli, ho 18 anni, vivo a Stabio da 15 anni e frequento il quarto anno presso il Liceo cantonale di Mendrisio, con indirizzo scientifico. Una delle mie più grandi passioni, che riesco a coltivare durante il mio tempo libero, è la musica: studio pianoforte, suono in una rock band e tento di approfondire in modo sempre maggiore ogni aspetto di questa meravigliosa arte.

Faccio parte della Gioventù Socialista da poco più di nove mesi, ma il mio interesse per la politica è nato ben prima. È grazie alle discussioni che ho da sempre potuto intrattenere con famigliari, amici e conoscenti che si è sviluppato in me lo stimolo di approfondire i temi più variati. Sono così potuto arrivare a formulare una mia opinione che è, ovviamente, in continua evoluzione. Ma è solamente con l’adesione alla GISO che ho deciso di iniziare a partecipare attivamente alla vita politica di questo Paese: ho potuto conoscere moltissime persone con cui dialogare e dibattere, prendere parte ai più disparati eventi, contribuire ad azioni di sensibilizzazione e raccolta di firme, … Tutte queste possibilità mi hanno aiutato ad aprire gli occhi su quali siano effettivamente gli argomenti politici più importanti e quali quelli a cui, personalmente, tengo di più.

Ecosostenibilità e protezione del clima, uguaglianza e parità in qualunque ambito della società e della vita privata, solidarietà indiscriminata e rifiuto di qualunque tipo di discriminazione: sono queste e altre importanti questioni quelle che mi stanno più a cuore, quelle per cui voglio lottare ogni giorno di più, ma non intendo affatto farlo da solo.

Purtroppo credo sinceramente che quella dei giovani sia una categoria troppo poco rappresentata in politica, e non si tratta solamente di una questione numerica: questa disuguaglianza rappresentativa soffoca la possibilità di discussioni e valutazioni dei problemi in maniera giusta, equa e paritaria. Per questo motivo ho sentito il bisogno di prendere attivamente posizione, di fare qualcosa per modificare questa tendenza: per i giovani, ma, soprattutto, con i giovani.

È dunque per questi motivi che intendo candidarmi per il Consiglio comunale di Stabio, il comune in cui sono cresciuto e in cui ho imparato a conoscere i bisogni della gente che vi abita: per una Stabio più giovane, più ecologica, più solidale e più attenta ai bisogni di tutti e di ognuno.

Candidato al Consiglio comunale di Stabio, candidato nr. 14 lista 3.