Angelo Mordasini

Rieccoci, con un anno di ritardo.

Ricordo quando scrissi la mia presentazione un anno fa. Erano decisamente tempi diversi, e tutto ciò che è successo ci costringe, oggi più che mai, a guardare al futuro speranzosi, ma anche con attenzione e pragmatismo.

Mi candido al Consiglio Comunale e al Municipio perché sono cosciente del fatto che bisogna agire in modo deciso e immediato. È oltremodo necessario rimboccarsi le maniche per costruire una Svizzera più sostenibile, più autosufficiente, più sicura per genitori, lavoratori, giovani, anziani e disabili. Insomma, per tutti - sia a livello fisico che finanziario.

Nel corso del prossimo decennio dovremo affrontare una serie di sfide uniche nella storia umana: cambiamento climatico, collasso dell'egemonia americana, l'incessante avanzata dell'automazione, il risorgimento della destra estremista e molto altro ancora. Sarà di vitale importanza avere coraggio nel proporre nuove idee, nonostante tutte le resistenze che il progresso inevitabilmente deve affrontare. Dovremo combattere per riformare un sistema economico che ha l'ineguaglianza e la polarizzazione della ricchezza come caposaldo, dovremo contrastare l'influenza delle multinazionali per stroncare l'emissione di gas serra, dovremo essere uniti nella lotta ai nuovi estremismi di destra. Insomma, c'è tanto lavoro da fare - e io sono qui per fare la mia parte.

Dobbiamo lottare ora, perché probabilmente per le prossime generazioni sarà già troppo tardi. Mi chiamo Angelo Mordasini, Lista 3 Candidato numero 5 al Municipio e numero 6 al Consiglio Comunale, membro della Gioventù Socialista fin dalla rifondazione oltre 6 anni fa e parte del comitato per buona parte di essi. Vi chiedo fiducia, in modo da potermi mettere al lavoro.

Angelo Mordasini

Articoli