Barbara Sala

 

 

 

 

Sono Barbara Sala, ho 26 anni, studio psicologia ed educazione e archeologia all’Università di Neuchâtel. Ho numerose passioni, tra le quali la natura, l’equitazione e il buon cibo, nella fattispecie SlowFood.
Mi candido perché ho voglia di migliorare, attraverso un attivo ascolto della popolazione, il Canton Ticino con la mia presenza in Gran Consiglio e perché credo che bisogna migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini di tutto il territorio cantonale. Inoltre, credo che questo Cantone abbia un immenso potenziale da tutti i punti di vista, soprattutto da quello turistico, ma se si continua a costruire perderemo quello che abbiamo di più prezioso: il paesaggio.

In concreto per il Canton Ticino vorrei impegnarmi per:
Una maggiore tutela ambientale per proteggere i pochi spazi verdi rimasti. No alla passerella tra Ascona e le Isole di Brissago, no al mega progetto sul Monte Bré e tutelare maggiormente la superficie dell’ex aeroporto di Ascona, per l’importante zona protetta a livello federale, ove presenziano le orchidee.
Una politica più vicina ai giovani e più capace di ascoltare le nostre volontà e aspettative. Nella politica di oggi i giovani vengono ascoltati poco e io vorrei dare voce alla più grande maggioranza di giovani che riesco a raggiungere.
Far diventare il Canton Ticino una CittaSlow. Questa idea porterebbe più turisti di qualità in Ticino e molto rispettosi dell’ambiente, della tradizione e della cultura. Con questo imput si potrebbe anche aumentare l’offerta culturale per i turisti, ma anche per dare una miglior conoscenza del proprio territorio ai propri abitanti.
Migliorare i mezzi di trasporto pubblici. Nella fattispecie mi piacerebbe che i bus circolino anche la notte e a cadenze più regolari (nelle grandi agglomerazioni e anche nelle valli). Vorrei anche che le coincidenze per il nord delle Alpi non siano creati da “ritardi causati all’estero”, non vengano perse e che quindi si arrivi a destinazione anche con delle ore di ritardo a causa di 15 minuti di un treno precedente.