Ora basta lavorare gratis!

Donna*, tu devi lavorare gratis per 71 giorni e mezzo ogni anno. Non importa se fai lo stesso lavoro del tuo collega maschio*. La tua colpa è una sola: essere donna*. Punto.

La disparità salariale è questo: 71 giorni e mezzo di lavoro non remunerato. Cioè: dalle ore 11:03 e 21 secondi di lunedì 21 ottobre fino alla mezzanotte di martedì 31 dicembre 2019, ogni donna* nel settore privato sta lavorando gratis. Non è così per gli uomini*: il loro anno salariale termina regolarmente il 31 dicembre.

Noi donne* della rete Nateil14giugno abbiamo detto basta a questa ingiustizia. Noi, Nateil14giugno, siamo una rete trasversale formatasi durante l’organizzazione dello sciopero femminista e delle donne* del 14 giugno. La Gioventù Socialista Ticino ne fa parte. Noi, Nateil14giugno, siamo decise a continuare la lotta contro la disparità salariale con ogni mezzo e dappertutto: nei luoghi di lavoro, nelle scuole, nelle istituzioni e negli spazi pubblici e privati!

Lunedì 21 ottobre, alle ore 11:03:21 ci siamo fatte sentire in piazza Dante a Lugano. Per richiamare l’attenzione sulla difesa della parità salariale, garantita dalla Costituzione dal 1981, abbiamo inviato una lettera a tutt* l* nuov* deputat* ticinesi. Chiediamo un impegno nella legislatura corrente per realizzare finalmente la parità tra donna* e uomo*. Dopo aver spedito queste lettere abbiamo lanciato una petizione online per far sentire la nostra voce collettiva1.

Richiamiamo l’attenzione sulle richieste del grande sciopero di quattro mesi fa che ha portato alla mobilitazione mezzo milione di persone. Richieste che pretendono l’impegno della politica verso metà della sua popolazione.

Articolo di Jenny Ruffa

1Link petizione

Lascia un commento