La GISO sul Rütli: conquistiamo la Svizzera! Solidale. Femminista. Per il 99%.

La GISO Svizzera ha lanciato oggi la sua campagna per le elezioni del Consiglio nazionale, scegliendo il Rütli come luogo simbolico. Da qui, la GISO vuole conquistare la Svizzera. L’obbiettivo è chiaro: diventare il più forte partito giovanile il prossimo 20 ottobre.

La GISO Svizzera ha lanciato oggi al Rütli la sua campagna per le elezioni del Consiglio nazionale. Il luogo, che rappresenta simbolicamente la fondazione della vecchia Svizzera, dovrebbe ora diventare un simbolo di una nuova Svizzera. “Da qui conquistiamo la Svizzera!”, proclama Tamara Funiciello. “Ne abbiamo abbastanza di questa politica di isolamento e smantellamento, di questa mentalità di asservimento alle grandi imprese da parte degli scagnozzi di PLR, UDC e Verdi liberali. Ne abbiamo abbastanza di questa politica per i privilegiati delle agitazioni della destra e della chiusura dei confini. Lanciamo questa lotta da qui, perché noi siamo la resistenza!”.

L’obbiettivo della GISO per le elezioni del Consiglio nazionale è quello di diventare il partito giovanile più forte. Ma per Funiciello è chiaro: “Il risultato delle urne il prossimo 20 ottobre è importante, ma è ancora più importante che qualcosa cambi davvero. Ciò richiederà ancora le mobilitazioni dei vari movimenti per le strade. La GISO partecipa ad entrambe le cose e combatte per una nuova Svizzera. Solidale. Femminista. Per il 99%.”

Durante l’azione di lancio sono intervenute anche Leandra Columberg, la più giovane Granconsigliera di Zurigo e Pauline Crettol, attivista per lo sciopero delle donne* nel Canton Vaud. I discorsi di Nicholas Eichenberger, rappresentante della GISO Basilea Città, Yusuf Kulmiye, rappresentante per il Canton Vaud della comunità migrante e Ronahi Yener, attivista per il clima, hanno concluso l’azione di lancio. I loro interventi si trovano in allegato.

Le persone che oggi hanno fatto sentire la propria voce oggi sul Rütli sono il futuro della nostra società. Giovani, femministe, migranti, queer e attivisti. Si oppongono alle attuali strutture di potere e per avere un futuro su questo pianeta. Perché non si può fare altrimenti. “Queste persone sono lo specchio della nostra società e della nostra generazione. Queste persone conquisteranno la Svizzera”, conclude Funiciello.

Programmato un manifesto sulla liberta
Inoltre, la GISO Svizzera discuterà un manifesto per una Svizzera libera nella sua Assemblea annuale di agosto, dove sarà anche eletta la nuova presidenza. Oltre elle elezioni nazionali, la GISO intende ancorare nella società la visione di una Svizzera basata sulla solidarietà e sul femminismo, per il 99% della popolazione.

Qui trovate la cartella mediatica completa e qui le immagini della GISO al Rütli.

Priorità della GISO per le elezioni al Consiglio nazionale 
La GISO ha scelto i seguenti punti come obbiettivi prioritari per le elezioni:

Una società per il 99% della popolazione!
I ricchi si arricchiscono mentre ci viene detto che non ci sono soldi per l’AVS, per gli asili nido o per ridurre i premi di cassa malati. È una presa in giro! Con l’iniziativa 99% vogliamo restituire il denaro alle persone che hanno lavorato e finalmente garantire una tassazione maggiore ai super ricchi!

Per una società femminista!
Viviamo in una società in cui le persone che sparano ai bambini sono pagate meglio di chi li cresce. Vivere in una società femminista significa mettere al centro i bisogni delle persone e non i profitti di pochi. Significa lottare contro le violenze sessuali. Significa lavorare per vivere, non vivere per lavorare. Per questo chiediamo soldi, tempo e rispetto!

Per una società solidale! 
Oggi, più di 68 milioni di persone fuggono da guerre, povertà e da persecuzioni politiche. L’Europa e la Svizzera chiudono le frontiere, trasformando così il mediterraneo in una fossa comune. Vogliamo vie di fuga sicure e la fine dello sfruttamento dei paesi più poveri. Chiunque ha il diritto di vivere in libertà e sicurezza!

Per una società con un futuro!
La crisi climatica è una delle sfide più importanti e urgenti della nostra epoca, e minaccia di distruggere i mezzi di sussistenza di miliardi di persone. Abbiamo bisogno di un cambiamento del nostro modo di vivere e di lavorare: bisogna rinunciare alle logiche di profitto per avere un mondo in cui la cura dell’ambiente venga messa al centro!

Lascia un commento